Crea sito

CAMPIONATI REGIONALI SENIORES, CRITERIUM UNIVERSITARI E MASTERS DI PESISTICA 01/02/2015

Campionati Regionali Seniores, Criterium, Master e Universitari di Pesistica. Per la Regione Campania la ASD Natural s'impone su tutte.

A cura della Dott.ssa Agnese Monaco

Il primo febbraio si sono svolti i Campionati Regionali Seniores, Master e Universitari di Pesistica. Per quanto riguarda la regione Campania sono stati ospitati presso la sede della Palestra ASD Natural di via A. Renna sita a Cervinara provincia di Avellino. Da moltissimi anni proprio in questa palestra sono nati e cresciuti atleti di altissimo livello, che si sono distinti nella pesistica. Ad aprire l'evento una sublime esibizione dei bambini che si sono cimentati “ nell'arte” dello strappo e dello slancio. Il presidente della ASD Natural il Prof. Carlo Aniello Ricci insieme al figlio Prof. Pasquale Ricci, sono stati premiati dal Sindaco, Vice Sindaco e Presidente del Consiglio Comunale di Cervinara per il contributo dato allo sviluppo della Disciplina Sportiva di Pesistica a Cervinara e Centro Federale di Alta Specializzazione (CEFAS). Oltre a questo riconoscimento prestigioso, l'avvincente gara ha visto come protagonisti e vincitori grandissimi atleti campani tra cui il pluripremiato Pasquale Ricci (ASD Natural) , Pietro Menna ( Cassandra Show Dance), vincitore nella sua categoria degli ultimi “Assoluti”,svoltosi a Valenzano (BA), Mastantuoni Stefano (ASD Natural), ecc. Mentre per le donne il trionfo è stato decretato da Maria Teresa Ricci (ASD Natural), grandissima atleta pluripremiata, Maria Carmela Compare, eccellente atleta, anch'essa uno dei simboli della Palestra Asd Natural, Giovanna Cuciniello (Cassandra Show Dance), grandissima atleta qualificatasi seconda negli Ultimi Assoluti, ecc. La palestra Natural ha vinto anche nella classifica per Società a seguire sul podio troviamo la Royal Gym di Montecalvo Irpino e la Cassandra Show Dance di San Giorgio del Sannio. Soddisfatto l'egregio Presidente del Comitato Regionale Campania FIPE, Dott. Davide Pontoriere che si è complimentato con gli atleti vincitori. Il prossimo appuntamento con la Federpesistica si avrà il giorno degli innamorati, ossia il 14 febbraio presso la “San Paolo” di Napoli per le qualificazioni dei Campionati Italiani Under 17 di pesistica maschili e femminili. Mentre Roma, vedrà nella sede di Ostia, le Finali Nazionali dei Campionati Italiani Seniores, il prossimo 7 e 8 marzo. Ricordiamo che gli atleti della Natural non mancano mai a questo prestigioso appuntamento. Quindi potremo ammirarli gareggiare insieme ai migliori atleti italiani, anche nella Regione Lazio. Perdere questo evento sarebbe un peccato.

IBFA UNA SIGLA PER UN SOGNO - EVENTI 2014

IBFA una sigla per un sogno

A cura della Dott. Agnese Monaco
Mallo nell’aria, sublimi note che mutano a seconda della performance dell’atleta. Luci ,colori, fantasia, passione e competizione sana. Questi gli elementi peculiari delle gare IBFA. Federazione creata dal Dott. Prof. Biagio Filizola, grande nome del culturismo italiano. Uomo che ha reso grande l’amore per questo sport. Ci sono tante federazioni di body building in Italia, molte di esse creano eventi, con coppe e diversi premi. Per condurre il mio studio su questo settore mi sono interessata alla visione delle varie competizioni. In nessuna di queste ho trovato una gentilezza e rispetto come nella IBFA. La Famiglia Filizola mi ha permesso già da due anni a questa parte di restare dietro al Backstage per vivere i sapori del pre  e post gara. Ogni volta che si sale su un palco scalpita il cuore, per la conclusione di un percorso di allenamento molto duro, tra digiuni,diete rigidissime, “papponi” di aveva , riso scondito e scolato dall’amido, insonnia e litri di sudore gettati in palestra. Professionalità, cortesia e solidarietà per gli atleti fanno della IFBA la mossa vincente per l’affluenza alle loro gare. Molto spesso i body builder vengono trattati con freddezza senza briciolo di umanità, questo con loro non accade, prima si è uomini e poi atleti. Temugin Filizola mi ripeteva sempre : “Questa non è una gara è una festa “. Infatti è proprio questo lo spirito che li contraddistingue. Il Prof. Filizola non solo crea eventi famosissimi nell’ambito con location da sogno come gli Europei, gli Italiani e Mr Universe nella splendida Sapri (SA) , lungomare, su questo bellissimo sfondo grandi atleti sfilano, tra sapori, colori ed immagini che sublimano l’occhio e l’animo, ma ci racconta anche la storia ed i personaggi che hanno fatto la storia di questo sport, con mostre e foto. Quest’anno le gare si svolgeranno a Sapri nei giorni 5, 6 e 7 Luglio 2014, evento che vi consiglio di non perdere. Grandi gli ospiti che vi prenderanno parte. Mentre il Mondiale IBFA si svolgerà a Roma nella splendida cornice del Palacavicchi ad Ottobre 2014. Anch’esso assolutamente da vedere almeno una volta. Specialmente per le grandi performance, per gli artisti da tutto il mondo e per l’armonia che si vive in quei momenti. Altra peculiarità, le ormai famose sculture, statuette consegnate ai vincitori, sono interamente realizzate dalla mano del grandissimo Prof. Filizola, che con gran maestria dimostra di essere un eccelso uomo dalle più svariate doti tra cui anche quella dell’arte. I prezzi economici dei biglietti sono ,ancor di più, un elemento che li rende davvero unici. Perché questo? Perché per la IFBA non è importante il guadagno, ma l’amore per il culturismo! La loro missione , perché di questo si tratta, è di trasmettere l’amore per questo duro sport. Grazie IBFA per far conoscere ed amare il culturismo.
Per maggiori info :
bfilizola@alice.it
0973/392820

Un sentito grazie alla Famiglia Filizola per l’ausilio in questi anni e la riscoperta del mondo del body building. La prossima uscita del libro documentario di questo settore è grazie all’aiuto di persone valide come loro che credono in questo sport rendendolo grande, pulito e sano. Grazie .
Agnese Monaco

WING TSUN KUNG FU - IL MAESTRO SIFU EMANUELE FRACELLA

WING TSUN KUNG FU -Intervista al MAESTRO SIFU EMANUELE FRACELLA

1. Salve Maestro Emanuele Fracella, può raccontarci qualcosa di lei e della sia arte marziale?

Vivo a lecce dove insegno la meravigliosa arte del Wing Tsun Kung Fu.

Ho interamente dedicato la mia vita allo studio delle Arti Marziali, scoprendo nel tempo che oltre alle tecniche di difesa, il kung fu offre una meravigliosa realtà fondata su principi di filosofia, scienza, principi etici e valori morali che hanno lo scopo di rendere il praticante di Wing Tsun una persona migliore.

2. Cos’è esattamente il Wing Tsun?

Il Wing Tsun è un sistema di kung fu votato al combattimento reale.

Nato in Cina trecento anni fa, si racconta ad opera di una donna che ne eliminò tutti quei movimenti ritenuti elastici, ginnici ed artistici creando così una tra le più temute Arti Marziali.

3. Ci sono differenti scuole? E che differenza hanno tra loro?

Seguo il lignaggio del Gran Maestro Yip Man, leggendaria figura nel panorama del kung fu del secolo scorso (noto tra l’atro per essere stato il maestro del compianto Bruce Lee).

Yip Man fu il primo a rendere pubblico l’insegnamento del Wing Tsun.Il suo è un sistema pratico che punta a neutralizzare l’avversario nel più breve tempo possibile. Il sistema , basato su movimenti semplici, non oppone forza ma utilizza la logica del corpo e della mente per neutralizzare l’aggressore.

Alla sua morte di Yip MAN i suoi allievi hanno interpretato il Wing Tsun in diversi modi. Io seguo gli insegnamenti del Gran Maestro Leung Ting, ultimo allievo privato di Yip Man. Ho trovato il suo Wing Tsun più logico e pratico, particolarmente fedele ai principi di quest’arte.

4. Come si caratterizzano le tecniche e quali strategie seguono?

Il Wing Tsun è un sistema pratico basato su movimenti semplici; che non colleziona tecniche spettacolari e poco adatte alla realtà, ne fa uso di forza contro forza di un possibile aggressore più prestante. Il sistema segue i movimenti dell’avversario utilizzando la sensibilità del corpo per adattarsi costantemente, e con movimenti circolari o rettilinei quanto fulminei, lo neutralizza velocemente.

5. Cosa rappresenta per te il fatto che la nascita del Wing Tsun è derivata da una donna? E per l’antica Cina?

Non c’è differenza se un uomo o una donna ha creato qualcosa, l’importante è il valore di quella cosa ed il principio al cui il sistema si ispira

Probabilmente solo una donna poteva comprendere la relatività della forza fisica in un reale scontro da strada, ciò ha fatto si che dietro la nascita di questo sistema di kung fu ci fosse la logica e la genialità dei principi taoisti. In Cina il tao ha significato la cultura di quel popolo così tanto da ritrovarlo nella letteratura, nella medicina, nella fisica e in ogni altra scienza o atre.

Nel Wing Tsun i principi di Yin e Yang si fondono e confondono, si alternano e si mescolano, spiegando il perché della fisica dietro ad ogni gesto, la logica contro la forza.

6. Qual è stata la fortuna di questa disciplina?

Il Wing Tsun è pratico, logico ed efficace. Se insegnato correttamente è un’esperienza unica.

Oltre ad essere un sistema di difesa, diventa per molti un percorso dove cercare qualcosa di più: “I saggi taoisti crearono le arti marziali per insegarne il tao alla gente comune”.

7. Dove possiamo trovare palestre specializzate?

Ci sono molte federazioni che insegnano Wing Tsun, ognuna con proprie peculiarità specialità proprio perché condizionate dalla particolare natura del Wing Tsun che può subire interpretazioni più o meno valide.

Per quanto mi riguarda ho fondato la I.W.T.K.A. (Italian Wing Tsun Kung Fu Association) con l’intento di preservare gli insegnamenti originali che ci legano alla scuola di Hong Kong.

8. Che strumenti si usano? E’ prevista una forma agonistica con tornei?

Nel Wing Tsun tutto è in funzione della difesa, qualunque cosa pur di sopravvivere, la regola agonistica ne rovinerebbe in maniera tragica la sua efficacia.

Personalmente temo che premiare chi colpisce un’altra persona non sia un profilo di insegnamento valido moralmente anche se la realtà di strada ci può porre innanzi a scelte estreme.

9. Con quale nome orientale viene indicato il Maestro? Cosa significa?

In Cing il Maestro di kung fu era il saggio della comunità, una persona retta, filosofo e medico. Veniva chiamato Sifu (padre maestro) ed aveva la massima considerazione.

10. Perché una qualunque persona dovrebbe interessarsi al Wing Tsun?

Nel Wing Tsun vengono studiati movimenti che hanno diversi scopi.

E’ nato per la difesa, ma anche per la salute, si hanno ottimi benefici fisici; è estremamente interessante la relazione che si crea tra due praticanti i quali, assecondando i movimenti l’uno dell’altro, imparano ad ascoltare, ad essere disponibili attraverso i movimenti di Ying e Yang.

11. Essendo nato da una donna questo lascia presumere che sia uno “sport” per tutti?

Infatti il buon Wing Tsun permette a chiunque, indipendentemente dal sesso o dall’età, di poterlo praticare. Occorre, però, una mente non rigida, disponibilità al cambiamento di modo che poter usare il proprio corpo in modo differente da come lo si usa e lo si conosce, con strategie e principi, evidentemente, non vicini alla nostra cultura.

12. Aggiungi qualcosa di cui vuoi parlare ed un aneddoto in merito al Wing Tsun.

Si dice del Gran Maestro Yip Man che aveva studiato tutta la vita l’arte della lotta ma che non amava lottare

Credo che questo riassuma il più alto livello a cui un praticante di Arti Marziali possa aspirare e che passa tutta la sua vita per perfezionare la tecnica e se stesso, incontrando paure e delusioni, preparandosi al meglio per affrontare uno scontro, ma spera, in cuor suo ,di non dover mai lottare, mai colpire qualcun altro. Yip Man fù celebre per i suoi duelli, sempre vittorioso non fece mai vanto, anzi ne era contrariato.

Le Arti Marziali devono evolvere il praticante, non farlo diventare un animale.

13. Qual è la situazione italiana del Wing Tsun ed in che posto lo collochiamo?

Oggi il Wing Tsun è frammentato in innumerevoli federazioni. Per la sua natura adattabile si offre a possibili modifiche e interpretazioni che hanno fatto si che

venissero a crearsi numerose organizzazioni con strategie e tecniche molto diverse tra loro. Io cerco di rimanere il più possibile legato agli insegnamenti del Gran Maestro Leung Ting ritenendo che eventuali cambiamenti spesso sono più il frutto della presunzione piuttosto che vera conoscenza, e comunque, perché ritengo che il Wing Tsun è già perfetto così.

La I.W.T.K.A. (Italian Wing Tsun Kung Fu Association) ha questo scopo.

14. Che progetti vedi per il futuro di questo sport? Grazie per il tempo concessomi.

Mi auguro che il Wing Tsun abbia un grande successo, convinto che sia un’arte che può dare tanto alla gente, e visto il successo che stiamo ottenendo non possiamo che credere che sia così.

Grazie a te Agnese per la possibilità che mi hai dato nel poter raccontare un po’ della meravigliosa arte del Wing Tsun.

 


 

PALESTRA ASD NATURAL

PALESTRA NATURAL ASD - La vera differenza !

La Palestra Natural Asd si trova a Cervinara (Av). Facilmente raggiungibile anche da Benevento. Numerosi sono gli atleti fuorisede che decidono di allenarsi alla “Natural” per l’esperienza e la professionalità che dal 1971 contraddistingue la famiglia Ricci. Numerose sono le attività svolte: * Pesistica olimpica agonistica e amatoriale

* Cultura fisica * Power lifting* Biathlon atletico* Cross-Fit* Preparazione atletica per sport di squadra e individuali* Ginnastica dimagrante e rassodante* Ginnastica correttiva, posturale e riabilitativa* Recupero funzionale* Preparazione fisica per concorsi nelle forze armate * Functional training* Cardio training * Corsi di gruppo tra cui :* Aerobica* Step* Step Latino* Total Body* Pilates* Aero Kombat* Gag* Balli Caraibici* Thai Boxe * Zumba Fitness* Spring Energie* Macumba * Flying* Corsi per la terza età

TRA I SERVIZI OFFERTI :* Esame Bioimpedenziometrico* Test per Intolleranze Alimentari* Test Genetici* Test Antropometrico* Test Plicometrico* Diete Personalizzate * Personal Training

http://www.palestranatural.it/

“L’Associazione Sportiva Dilettantistica (A.S.D.) Natural, nasce nel 1971 come “Club Carlo Ricci” ed è la prima palestra del settore per la Valle Caudina. Da sempre si pone l’obiettivo di diffondere la cultura dello sport e dell’attività fisica al fine di migliorare e rendere quanto più efficiente lo stato di salute e forma fisica di giovani e meno giovani. Attraverso lo sport agonistico, amatoriale e tutte le altre attività fisiche che la Palestra Natural propone, potrai raggiungere i tuoi obiettivi accompagnato dall’esperienza e dalla professionalità maturate sin dal 1961, anno in cui Carlo Ricci scopre la sua passione per i pesi e la Cultura Fisica!

Nel Quadrienno Olimpico 2005/2008, la Palestra Natural rientra tra le prime dieci società sportive d’Italia della Federpesistica. Nel 2009 la Federazione Italiana Pesisitica (FIPE) riconosce la Palestra Natural quale Centro Federale di Alta Specializzazione (Centro CEFAS), unico per la Regione Campania.”

FRANCESCO MASELLA

FRANCESCO MASELLA il personal trainer della Capitale
A cura della Dott.ssa Agnese Monaco

Oggi ho l'onore di intervistare il più famoso personal trainer della Capitale, così recitano molte riviste ed articoli sul grande Francesco Masella. Posso ben dire, che sicuramente queste voci che lo definiscono il più acclamato ed il più ricercato nell'ambiente Capitolino, sono vere. Infatti ci sono molti giovani e meno giovani che attendono di essere seguiti proprio da lui come personal trainer. Ottimi sono i risultati raggiunti dai suoi allievi. Detto questo preambolo vorrei chiedere a Francesco di parlarci di lui .


E' un personal trainer che ha una grande passione per questo sport , sin da bambino, con la grande speranza di aiutare le persone a migliorare il proprio aspetto fisico e la propria autostima .

Amo questo sport e questo lavoro proprio perchè personalmente mi arricchisce ,e mi stimola molto a livello lavorativo cambiare i fisici in meglio dando più sicurezza alle persone che si rivolgono a me. Questo aspetto penso sia per me la cosa più bella .


Abbiamo parlato di te, ma cosa offri ai tuoi allievi per essere sempre così seguito? La tua pagina facebook scoppia per i numerosi commenti dei tuoi fans.


In primis professionalità, competenza,tanta passione ed infine un pizzico di pazzia. Credo che al giorno d'oggi la figura del personal trainer sia un punto di riferimento per tante persone che vogliono arrivare ad un obbiettivo. Ecco qui che entro in gioco io con la mia esperienza e professionalità sul campo, li accompagno passo passo passo alla realizzazione di se stessi. Per quanto riguarda la pagina facebook : Francesco Masella Personal Trainer , beh che dire … va come un treno!


Nel tuo lavoro ci metti passione e devozione ma chi è Francesco Masella nel rapporto con gli altri e con se stesso?


Io rappresento, per le persone che seguo ,una sorta di pionere, un capo, un condottiero, il quale da dei “compiti” ben precisi per arrivare al successo oppure all'obbiettivo che ci siamo prefissati tempo prima. Il rapporto con me stesso è un rapporto di odio e amore , un rapporto dove un giorno vedo bianco ed uno vedo nero, sempre in conflitto con me stesso, giorno dopo giorno. Spesso cerco di non ripetere lo stesso errore più volte, ma ahimè purtroppo lo stesso errore lo ripeto decine di volte! Perennemente in contrasto con le mie decisioni e con la mia personalità estremamente forte , mi ritrovo spesso a fare i conti con me stesso. Supero i miei limiti quotidianamente e questo lo devo al mio stile di vita, visto che richiede delle regole ben precise, al mio lavoro ed anche alle persone che mi sono vicine cercando di cogliere il meglio da esse.


Sei anche un grandissimo atleta, che gare hai fatto e che gare farai?


In primis grazie per il grandissimo atleta, è un complimento che quando mi viene fatto ne sono estremamente felice. Ripaga i miei grandi sacrifici. Per quanto riguarda le gare quest'anno la gara più importante a cui ho partecipato è WBFF International a Londra cat. muscle fitness. Sul palco nella mia categoria eravamo trentanove atleti provenienti da tutto il mondo, livello molto alto, ed io ho raggiunto un buon piazzamento. A gennaio 2015 inizierà la mia preparazione per il mondiale WBFF che si terrà a Las Vegas ad agosto.

Come si svolge la giornata di Francesco?

Mi alzo ed inizio a preparare tutti i miei pasti per la giornata. All'incirca sono otto pasti. Dove ogni pasto è composto da carboidrati e proteine. Visto che sto in un periodo di Bulk, oltre a preparare i pasti c'è un grande lavoro da fare, perchè tra e-mail, telefono, sms, notifiche, messaggi privati sulla pagina e messaggi sui vari social mi comporta un grande impegno ed organizzazione della giornata lavorativa, in quanto io sono molto vicino ai miei allievi anche on line in tutta Europa. Poi inizio le lezioni da personal e in fine penso un pochino anche a me stesso!!! Nonostante i miei numerosi impegni trovo sempre il tempo per allenarmi , spesso è capitato di dovermi allenare alle 6 del mattino.


Cosa significa per te essere un personal trainer?


Significa innanzitutto prendermi cura delle persone che si sono rivolte a me, la figura del personal trainer al giorno d'oggi a mio avviso è diventata anche una sorta di psicologo. Credo che il lavoro più grande che si debba fare è a livello mentale e questo non l'ha capito mai nessuno.


Che consigli dai ai tuoi allievi che si vogliono avvicinare a questo mondo?


Di venire a trovarmi per trovare un piano di studio adeguato al traguardo richiesto.


Che cosa non sopporti di questo ambiente?


L'invidia dei successi altrui e la grande falsità che c'è. Ho visto gente dirsi peste e corna dietro e come se nulla fosse, le stesse , le ho viste andare a cena fuori insieme.


A chi sconsiglieresti di proseguire la propria passione del body building attualmente?


Sconsiglio di proseguire questo sport a chi non ha la mentalità giusta che richiede questa disciplina. Cioè se non si hanno i tre punti cardinali, passione, costanza e sacrificio, consiglio di andare a giocare a bocce!


Chi è il tuo mito ?


Arnold Schwarzenegger .

Cosa desideri per il tuo futuro?


Desidero fama , successo e soldi... (inutile negarlo) ma specialmente desidero che la gente si ricordi di me per ciò che di buono ho fatto sul loro benessere , sulla loro mente e con la speranza di aver totalmente rimosso le cattive abitudini che avevano prima di conoscere me, migliorandogli la vita.


Cosa vorresti dire alle persone che provano invidia dei tuoi numerosi successi?


Direi innanzitutto di chiudere la bocca, di non parlare a sproposito senza neppure saper la verità. Dico, invece di sparlare male dietro, di giudicarmi e di puntarmi continuamente il dito contro ,imparate da me, lavorate più su voi stessi, cercando di migliorare la vostra vita, la vostra testa ed il vostro fisico visto che ne avete tanto bisogno, invece di stare a guardare sempre ciò che faccio e non faccio io. Francesco Masella alle chiacchiere risponde sempre con i fatti.


Quanto influisce l'allenamento duro, la passione , la forza di volontà e la dieta sulla tua vita e sulle relazioni sociali?


C'è da fare un punto. Ci sono periodi nell'anno in cui sono in piena preparazione, mentre ci sono periodi che sono in off. Ovviamente il periodo di preparazione è un periodo molto ristrettivo per me, per ciò che riguarda gli amici, gli hobbies e tutto ciò che un ragazzo di trentasei anni ha voglia di fare. Questa vita l'ho scelta io, nessuno me l'ha imposta, nessuno mi ha detto che la devo fare, quindi mi sta bene. L'ho accettata prendendola con tutti i suoi mille aspetti difficili. Per quanto riguarda i periodi di off , sono un ragazzo come un altro, ovviamente ho più tempo a disposizione, la dieta è molto meno rigida e la vita sociale riprende forma.


Ad oggi hai qualcuno a cui devi dire grazie nella vita?


Sì, mia madre, l'unica persona che mi è sempre stata vicino anche nei momenti più difficili e duri della mia vita. Però devo dire un grazie molto grande a Francesco Masella. Grazie alla sua costanza, caparbietà ed intelligenza che lo ha portato fino a qui , partendo da zero tanti anni fa.


In genere cosa chiede una persona che si rivolge a te?


Diciamo che le richieste sono varie, c'è il ragazzetto che vuole aspirare ad avere un fisico come il mio. C'è l'avvocato di quarantantacinque anni che mi chiede di levare la pancetta, perchè la moglie lo bacchetta, c'è la ventenne che mi chiede di diventare una famosa bikini. Io in genere a tutti prima di intraprendere un rapporto insieme faccio la solita domanda: Sei disposto/a a fare sacrifici, rinunce ed essere costante giorno dopo giorno per arrivare al tuo obbiettivo? In genere anche quando non sono disposti al sacrificio, io ,con il mio modo di fare e la mia esperienza riesco nel tempo a cambiare totalmente la mentalità di un sedentario in uno sportivo. Non c'è cosa più stimolante per me di questo... entrare nella testa delle persone.


Grazie mille per il tempo concessomi a questa intervista.

GIANSTEFANO FARA

GIANSTEFANO FARA , l'atleta, l'uomo e la forza.

A cura della Dott.ssa Agnese Monaco

Ho il piacere di intervistare il grande Gianstefano Fara.Un grande campione ed egregio uomo. A tal proposito inizierei ponendo questa domanda. Come riesci a conciliare la tua passione per il bodybuilding ed il tuo lavoro? Parlaci di te .

Ciao Agnese è un piacere darti questa intervista. Conciliare il mio lavoro con la mia passione è abbastanza semplice tra virgolette. Anche se le tempistiche sono tutte organizzate e quindi gli spazi sono molto brevi e momenti vuoti non ce ne sono , soprattutto durante la settimana. E poi tendo sempre a mettere le mie passioni anche nel fine settimana. .Quindi il sabato e la domenica comunque mi alleno in palestra. Tutto il resto dei giorni è programmato. Lavoro fino alle16.00 e poi alle 18.00 lavoro in palestra. Nel mentre seguo anche i ragazzi che si allenano nelle palestre con cui collaboro.Una è la mia , la Strenght division e l'altra è la Iron Gym di Giampaolo Meloni, una palestra dove si fanno anche arti marziali, MMA, ecc.

Sei un grandissimo atleta, che gare hai fatto e che gare farai?

Ho iniziato a gareggiare nel 2000. La mia prima gara di Body Building era un regionale che ho subito vinto e mi ha fatto da trampolino di lancio per l'entusiasmo, era il Gran Prix città di Macomer, Best in Show, una delle gare più importanti in Sardegna in quegli anni. Poi ho continuato con vari regionali dove ho vinto sia la categoria e sia l'Assoluto. Ho vinto due selezioni europee nella federazione IPF, il primo anno ho fatto solo la selezione, il secondo anno ho fatto sia le selezioni e sia vincendo l'assoluto. Poi ho fatto nel 2011 gli Europei, Poi dopo gli Europei ho fatto il Mondiale IBFA dove, se ti ricordi ci siamo conosciuti e sono arrivato secondo, l'anno dopo ho vinto il Mondiale. Dopo il Mondiale del 2012, ho fatto il Mister Universo 2013 e sono arrivato secondo, poi ho fatto nel 2014 Il Mister Universo e sono arrivato secondo ,Prima di quello a maggio ho fatto un gran prix nella mia regione ed ho vinto .

Come si svolge la giornata di Gianstefano?

Colazione poi lavoro fino alle 16, alle 17,30 lavoro in palestra ogni giorno, pasti e micro pasti in auto nelle brevi soste...

Prossime gare in programma? Dove potremmo ammirare il tuo fisico scultoreo prossimamente? Quanto tempo impieghi mediamente tra dieta ed allenamenti per prepararti ad una competizione?

Forse gareggerò di nuovo al Mister Universo a Sapri, cercando di prendere il primo posto. Inizierò l'alimentazione seria tra un mese e mezzo. Quindi ci metto più o meno tre o quattro mesi ad organizzare il tutto quanto a livello di tiraggio.

Cosa significa per te il Body Buiding ed essere un Body Builder?

Per me il Body Building è uno stile di vita a 360° lo respiro dalla mattina alla sera. Tutto quello che io faccio gira intorno al mio sport, mangiare,allenarmi, prepararmi e tutto. Anche il mio tempo libero è organizzato in maniera che il mio sport non abbia dei danni da quello.

Cosa significa per te essere un personal trainer?

Essere un Preparatore e un Personal trainer significa tramandare uno stile di vita sano, con principi e valori sportivi che io ammiro e penso siano al primo posto come importanza anche per una persona normale.

Che consigli dai ai tuoi allievi che si vogliono avvicinare a questo mondo?

Consiglio ai miei allievi che il duro lavoro paga sempre , questa è una cosa che molti non credono specialmente nel nostro sport. Però qua c'è da lavorare forte ! Ho visto gente alle prime armi non reggere la scheda con me e quasi arrivare a vomitare. Questa è una verità assoluta.

Che cosa non sopporti di questo ambiente?

Non sopporto la gelosia in questo ambiente.

A chi sconsiglieresti di proseguire la propria passione del body building attualmente?

Sconsiglio questo sport a chi non ha voglia di lavorare duro, perchè non serve a niente che continui.

Chi è il tuo mito ?

Il mio mito? Mah non lo so, chiaramente ha iniziato Schwarzenegger a farmi capire che io volevo essere in quel modo e volevo avere quel tipo di fisico e quel tipo di persona, sicuramente lui, sì!

Cosa desideri per il tuo futuro?

Per il mio futuro desidero innanzitutto la serenità, la felicità e possibilmente un percorso sportivo vincente.

Quanto influisce l'allenamento duro, la passione , la forza di volontà e la dieta sulla tua vita e sulle relazioni sociali?

La durezza di quest sport mi ha permesso di capire che mi posso confrontare con tantissime persone, senza sentirmi di meno , in qualsiasi atto della mia personalità, anzi mi ha fatto sentire molto sicuro di me anzi tutto quello che riesco a fare noto che molti non riescono a farlo e soprattutto neanche a pensarlo.

Ad oggi hai qualcuno a cui devi dire grazie nella vita?

Diciamo che dovrei ringraziare innanzitutto mia madre, la mia ragazza che mi danno la libertà di fare quello che voglio e come voglio con tantissima serenità.

Strenght division che cos'è?

E' un team di atleti dove io seguo tutta la programmazione alimentare e di allenamento. E' un team abbastanza affiatato. Dove nel giro di due anni e mezzo abbiamo prodotto atleti fortissimi. Sia a livello proprio fisico,sia grossissimi anche. Abbiamo avuto dei grandissimi risultati in tutti e due i lati dell'aspetto sportivo. Per esempio lo sviluppo e la definizione ma anche il vero concetto di forza. Questo è il Body Building è totalmente complesso a 360°. Forza Bellezza e Sviluppo.

Grazie mille per il tempo concessomi a questa intervista.

GIANLUCA GRILLO

Intervista a Gianluca Grillo, l'atleta che ha sconfitto le sue paure.

A cura della Dott.ssa Agnese Monaco

Parlami di te e della tua cronistoria e qual'è stato il momento che ti ha fatto capire che eri portato per il body building?

Ciao Agnese ! .. innanzi tutto è mia intenzione ringraziarti per il tempo dedicatomi e per l'opportunità concessami di raccontare un pó di me e farmi così conoscere attraverso questa piacevole intervista !
Iniziai ad avvicinarmi ed appassionarmi al body building fin da piccolo mentre ammiravo i miei idoli come Flex Wheeler o Dorian Yates e Kevin Levrone sulle pagine di Flex e premetto che il mio definirmi "piccolo" é riferito solo al fattore anagrafico perché all'età di 15 anni quando entrai per la prima volta in una palestra pesavo circa 90 kg ed ero un ragazzo pieno di complessi e paure e credo che a questo sport io debba tanto perché in esso ho trovato spesso uno sfogo per reprimere i miei malesseri e trovare così la voglia di cambiare in meglio,oltre che un rifugio segreto dentro me stesso che mi ha sempre consentito in un modo o nell'altro di isolarmi dal resto del mondo e di lasciarmi alle spalle quei problemi e quelle paure che mi tormentavano.

In Italia che onorificenze hai ottenuto nel campo del Body Building? Cos’è per te essere un Body Builder? E la filosofia che ne trai dall'esserlo?

È anche grazie al body building se sono riuscito a superare diversi momenti difficili della mia vita non avendo avuto un infanzia ed un adolescenza "facili" ,ed è sempre grazie ad esso che sono riuscito ad accrescere la mia autostima e lo stile di vita sano che questo sport "costringe" a seguire mi ha tenuto lontano dalla strada ed evitato un pó tutte quelle abitudini sbagliate come fumo, alcool o droga che spesso contaminano i giovani nei tempi odierni.

In che valori credi nella vita? e quanti di essi collimano con il Body Building?

Praticando questo meraviglioso sport ho appreso e compreso anche il significato delle parole disciplina perseveranza e sacrificio che mi hanno portato a coronare quello che era un mio piccolo sogno ,ovvero arrivare nel 2003 all età di 17 anni a calcale il mio primo palco in un gara di body building nella categoria juniores passando negli anni successivi a partecipare campionati regionali CSEN ed ad altri grand prix sempre nelle categorie HP fino al 2007 quando per la prima volta calcai un palco importante come il MR UNIVERSO IBFA gara organizzata dal Prof Biagio Filizola ( mito di questo sport ed esempio di vita e di uomo per me ) che si tiene ogni anno nel mese di luglio a Sapri (SA) in cui nella categoria HP + 0 kg mi classificai 5 dopo un piccolo stop spinto dalla voglia mai messa da parte di palco e di mallo mi rimisi in gioco partecipando al Mondiale IBFA del 2012 dove nella categoria HP fino a 173 cm + 0kg ed ottenni un quinto posto poi l'anno successivo nel 2013 sempre nella medesima categoria e competizione mi classificai quarto, in quell anno partecipai anche al grand prix Internazionale The Best dove nella categoria HP +4% mi classificai secondo un fino ad arrivare nell'Ottobre 2014 a conquistare la seconda posizione al Mondiale IBFA sempre nella cat HP fino a 173 cm+ 0 kg in occasione della quale ebbi il piacere di conoscerti se ricordi bene !Nell arco degli anni grazie a questo sport ho conosciuto persone fantastiche e trovato amici veri con la quale ho instaurato un rapporto fantastica di stima e affetto che è andata ben oltre alla sola condivisione di una passione sportiva.

Quanto influisce il tuo stile di vita nei rapporti con gli altri?

Sono pienamente consapevole che il body building richiede un impegno costante 24 h su 24 e 7 giorni su 7 , sacrifici che agli "estranei ai lavori"appaiono come rinuncie abominevoli e privazioni inconcepibili ma sono fermamente convinto che questo sport e la dedizione che ne deriva dal praticarlo se interpretati e coltivati in modo sano e corretto possano essere un valido modo per crescere e crescere sani sia dal punto di vista fisico per i benefici che l'attività motoria e la sana alimentazione arrecano al corpo umano, che anche dal punto di vista mentale per la disciplina la perseveranza e lo spirito di sacrificio che esso impartisce e porta a seguire.

E' possibile conciliare una famiglia ed essere sempre presente nonostante si scelga l'agonismo?


Quello che mi sento di dire a chiunque si avvicini a questo sport,ma anche a chi già lo pratica da tempo, è di non far si che la voglia di emergere e far bene non diventino mai motivo di invidie e scorrettezze cercando di riversare in esso i valori più nobili che una persona dovrebbe sempre tener presente quali la lealtà il rispetto e la correttezza verso gli altri, ne tantomeno mai essere motivo per il quale si debba mai mettere in secondo piano gli affetti personali e la famiglia, perché si rischierebbe così di far diventare la propria vita e quella di chi sta vicino a noi atleti un incubo,facendo talvolta pagare indirettamente lo scotto delle difficoltà della dieta e dello stress a cui siamo sottoposti nei periodi più hard.

Grazie mille per il tempo concessomi .